Applicazione Flushtracker


Anche se un po' ritardo, tratto volentieri di questo evento che mi è stato segnalato: il World Toilet Day tenutosi il 19 novembre.

Promosso dalla World Toilet Organization (un'ONG che lotta per tutelare il diritto di poter disporre di servizi igenici adeguati), quest'anno ha visto anche il supporto di Domestos, che ha appositamente realizzato un'applicazione piuttosto particolare, di cui parleremo tra poco: Flushtracker.

Il tema della giornata, il diritto di accedere a servizi igenici adeguati, potrebbe far sorridere. Ma, come i buoni fundraiser sanno, non esistono cause non degne di attenzione. Considerando poi il fatto che il 40% della popolazione (2.6 miliardi di persone, secondo la Bill e Melinda Gates Foundation) vive in aree prive di reti fognarie, il problema è tutto meno che risibile. La mancanza di reti fognarie infatti rende gli ambienti in cui le persone vivono estremamente malsani, con un esponziale aumento di numerose malattie: installare toilette e reti fognarie constribuisce quindi a salvare delle vite e a migliorare la qualità della vita stessa.

La questione è talmente tanto rilevante che anche il signor Gates se ne è occupato tramite la sua già citata fondazione e che in tutto il mondo si cercano soluzioni al problema, alcune anche molto fantasiose e innovative.

Per far comprendere quale grande fortuna sia avere una rete fognaria efficiente e pulita (una fortuna su cui siamo letteralmente seduti sopra senza accorgercene) è stata creata Flushtracker, disponibile sul sito www.flushtracker.com.

Basata sulla tecnologia di Google Maps, l'applicazione consente, inserendo il proprio codice postale, di seguire il percorso del proprio scarico da casa fino alla fine del percorso

Io ho fatto la prova, inserendo il mio cap circa 20 minuti fa: lo scarico non è ancora uscito dalla città, ma ne ha fatta eccome di strada!

Il mio consiglio di fare la prova voi stessi: il percorso tracciato sulla mappa potrebbe sorprendervi quanto ha sopreso me.

L'iniziativa rientra nel filone dei giochi su web (come No Distance di Actionaid, di cui abbiamo trattato qualche tempo fa): applicazioni che si stanno diffondendo sempre più, che i costi tutti sommato contenuti del web rendono accessibili anche alle organizzazioni medio-piccole, e che consentono di coinvolgere il potenziale donatore, mescolando l'aspetto ludico con la partecipazione simulata ad un problema.


Articolo sponsorizzato

Viral video by ebuzzing

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...